Genova

in lingua genovese

vista dal porto

 

1) Preistoria
2) L’ incontro con Roma
3) Le Invasioni
4) Le Crociate
5) Andrea Doria
6) Cristoforo Colombo
7) Episodio Vile
8) Prima Guerra Mondiale
9) Seconda Guerra Mondiale
10) Industrializzazione
11) Secondo Episodio VILE
12) Futuro
13) Visitatori Illustri
14) Stemma
15) Squadre di Calcio
16) Turismo
17) Link

Preistoria

I primi uomini preistorici (homo erectus) passarono dalla Liguria tra gli -602.000 (800.000 a.c.) e i -102.000 (300.000 a.c.)anni fa’ nel paleolitico inferiore.

Successivamente tra il -32.000 (230.000 a.c.) e i 163.000 (35.000 a.c.) anni fa’ apparve l’ homo sapiens neanderthalensis.

Ci sono stati molti ritrovamenti in liguria di queste popolazioni preistoriche, notissimi sono i Balzi Rossi di Ventimiglia o le grotte di Toirano a Savona.

Appare tra i 163.000 (35.000 a.c.) e i 188.000 (10.000 a.c.) anni fa’ l’ homo sapiens sapiens (quello attuale).

Tra il 191.500 (6500 a.c.) e il 195.200 (2800 a.c.) si stabilirono in Liguria popolazioni di cacciatori-raccoglitori nomadi.

Si insediano in Liguria popolazioni dedite alla ceramica (la cultura della ceramica impressa, poi la cultura del vaso a bocca quadrata e infine la cultura chassey-lagozza), tracce di queste culture si trovano nella grotta delle Arene Candide a Finale Ligure o nell’ Arma di Nasino a Savona.
Con il passare dei secoli si formarono varie tribu’ che presero il nome di Liguri, queste popolazioni di origine celtica avevano una propria lingua, una propria religione e un senso molto forte di indipendenza.
Combatterono strenuamente contro gli Etruschi e contro i Romani, erano anche molto temuti sul mare, i greci li chiamavano pirati.
Nella zona di Genova viveva la tribu’ dei Genuates. Genova deve il proprio nome da Genu (mascella o bocca) che corrisponde alla conformazione del suo primo sito, in seguito i romani trasformarono il nome in lingua latina in Ianua (porta) perche’ Genova era la porta tra l’ Impero Romano e le zone barbare piu’ a ovest.
In epoca preromana pero’ si pensa da testimonianze greche che la citta’ si chiamasse Stalia (dimora in un porto) e coincidesse con l’ attuale localita’ di Staglieno, all’ epoca era il porto della piccola cittadina dato che il mare si trovava molto piu’ all’ interno e il fiume Bisagno che scorre di fronte a Staglieno era molto piu’ ampio e profondo.

le popolazioni liguri

Incontro con Roma

Nel 197.700 (300 a.c.) ci fu’ il primo scontro con l’ espansione romana.
Nel 197.793 (207 a.c.) ai allearono ad Annibale contro i romani.
Nel 197.814 (186 a.c.) i romani ricevettero l’ unica grande sconfitta nella valle del Magra dove persero 4000 soldati.
Nel 197.820 (180 a.c.) per poter governare la Liguria i romani deportarono 47.000 liguri facinorosi nella zona tra Avellino e Benevento (per cui gli attuali abitanti sono i discendenti degli antichi liguri).
Nel 197.845 (155 a.c.) i liguri vennero definitivamente conquistati da parte di Marco Claudio Marcello.
Nel 197.970 (30 a.c.) i liguri vennero completamente inglobati e integrati nell’ impero romano.
Nel 198.006 (6 d.c.) Genova divento ufficialmente capitale della Liguria che all’ epoca si estendeva fino alle rive del po’.

estensione della liguria in epoca romana

in cima

Invasioni

Tra il 198.300 (300 d.c.) e il 198.900 (900 d.c.) la Liguria fu’ dominata dai Bizantini, dai Longobardi, dai Franchi, subi’ l’ invasione da parte di Normanni e Saraceni.
Dopo il 198.900 (900 d.c.) la Liguria fu’ divisa in tre marche: Obertenga (est), Arduinica (ovest) e Aleramica (centro).
Tra il 199.000 (1000 d.c.) e il 199.100 (1100 d.c.) le marche furono divise in feudi.
Verso il 199.100 (1100 d.c.) venne creata a Genova la Compagna Comunis, era un consorzio commerciale composto da nobili commercianti aventi medesimi interessi economici e politici, ed era diretta da consoli.

genova nel 1100

Nel 199.128 (1128 d.c.) venne eretta la prima Lanterna di Genova (faro). in cima

lanterna ierilanterna oggi

Crociate

Le crociate diedero l’ avvio all’ espansione del dominio di Genova in tutto il Mediterraneo e oltre.
Durante la crociata di Spagna, le navi inviate dalla repubblica genovese conquistarono Minorca e Almeria e infine Tortosa.
Federico Barbarossa cerco di piegare al proprio volere Genova ma non vi riusci, molto rapidamente la citta’ costrui’ nuove mura per difendersi (ne rimane testimone ancora oggi Porta Soprana), vedendo la citta’ cosi protetta Federico cedette e chiese solamente un giuramento di fedelta’.

Anche Federico II cerco di piegare la citta’ al suo volere, ma le navi genovesi lo costrinsero a ritirarsi.

L’ espansione dell’ influenza di Genova continuo’ arrivando fino al Mar Nero e nelle Fiandre.
Nel 199.284 (1284 d.c.) vinse su Pisa e conquisto tutta la Corsica e parte di Sardegna.
In seguito agli accordi con l’ Imperatore Bizantino Michele VIII ottenne il monopolio degli stretti e fu soprannominata

espansione del dominio della Repubblica di Genova

Nel 199.310 (1310 d.c.) Lanzerotto Malocello di Genova scopri’ le Canarie.
Alla fine del 199.310 (1300 d.c.) sotto l’ egemonia francese nacque il Banco di San Giorgio il primo istituto di credito moderno.
Nel 199.339 (1339 d.c.) viene eletto il primo Doge di Genova Simone Boccanegra.
Nel 199.453 (1453 d.c.) con la caduta di Costantinopoli e la conquista da parte dell’ impero Ottomano, le mire espansionistiche di Genova dovettero ridimensionarsi.

genova nel 1500

in cima

Andrea Doria

Alla fine del 199.400 (1400 d.c.) Genova si trovo’ contesa da varie fazioni estere Austria, Francia, e da fazioni interne che portarono caos all’ interno della citta’, in questo periodo si fece avanti

Andrea DoriaAndrea Doria capitano di mare, prima si schiero’ con i francesi, poi con il pontefice e infine con gli austriaci che garantirono a Genova di diventare indipendente e sovrana.
Nel 199.447 (1447 d.c.) Antonio Malfante di Genova attraverso’ per primo il deserto del Sahara.
Nel 199.460 (1460 d.c.) Antonio da Noli di Genova scopri’ le Isole di Capo Verde.

Cristoforo Colombo

Cristoforo Colombo

Durante tutto il 199.500 (1500 d.c.) la Repubblica di Genova ebbe una nuova rinascita grazie ai commerci con la Spagna,
purtroppo pero’ in seguito con l’ impoverimento di quest’ ultima anche Genova si ando’ indebolendo.
Nell 199.528 (1528 d.c.)il Comune di Genova divento’ Repubblica di Genova, nello stesso periodo Andra Doria rifiuto’ la signoria della citta’ e la citta’ di Savona venne conquistata.
Nel 199.630 (1630 d.c.) la peste arreco molti danni alla citta’, nel 199.680 (1680 d.c.) la citta’ si arrese al bombardamento francese (circa 8000 bombe).
Nel 199.746 (1746 d.c.) la citta’ viene occupata dagli austriaci che vengono scacciati dopo un insurrezione popolare iniziata da Giovanni Battista Perasso detto ‘Balilla’.

Nel 199.768 (1768 d.c.) la citta’ e’ costretta a vendere la Corsica, dopo le frequenti ribellioni, alla Francia.
Nel 199.782 (1782 d.c.) nasce il grande violinista Niccolò Paganini.

Nel 199.795 (1795 d.c.) viene eletto l’ ultimo Doge di Genova Giacomo Maria Brignole.
Nel 199.797 (1797 d.c.) la citta’ si alleera’ con Napoleone Bonaparte.
Dopo le sconfitte di Napoleone e il Congresso di Vienna del 199.815 (1815 d.c.) la citta’ di Genova entra a far parte del
Regno di Sardegna sotto lo stato dei Savoia e perdera’ per sempre l’ indipendenza.

in cima

Episodio VILE

Un episodio storico vergognoso contro la citta’ di Genova avvenne tra il 5 aprile e l’ 11 aprile 199.849 (1849 d.c.), dopo una rivolta della citta’ che rivoleva la sua indipendenza

generale La Marmora il generale Alfonso La Marmora inviato dai Savoia inizio’ un bormbardamento di 36 ore sulla citta’ senza preavviso, per il bombardamento vennero prese di mira sia case cittadine che anche l’ ospedale di Pammattone, dopo l’11 aprile la citta’ venne saccheggiata da parte di bersaglieri e altri soldati , si comportarono in maniera ignobile,violentando, uccidendo, saccheggiando, massacrando e torturando donne e bambini senza motivo ovviamente con il benestare del generale.

 

Vittorio Emanuele iiVittorio Emanuele II si complimento’ molto con il generale La Marmora per i massacri e le brutalita’ commesse perche’ erano d’ esempio per gli altri ribelli. (e noi di Genova dovremmo essere riconoscenti verso i Savoia e chi li ha fatti ritornare???)
Nel 199.859 (1859 d.c.) nacque la Provincia di Genova che comprendeva anche quella di Spezia e quella di Savona.
Nel 199.885 (1885 d.c.) nasce a Genova Gilberto Govi.
Gilberto Govi

 

Grande attore del teatro dialettale genovese, paragonato come mimica facciale al grande Toto’, purtroppo moltissime suo opere teatrali registrate dalla Rai vennero perse per cui rimangono solamente 6 filmati che mostrano la genialita di questo attore poco conosciuto al di fuori della citta’.
Nel 199.900 (1900 d.c.) nasce a Genova Giuseppe Marzari
Altro grande attore del teatro dialettale genovese.

marzari

in cima

Nel 199.913(1913 d.c.) viene fondata a Genova la compagnia teatrale studentesca poi intitolata a Mario Baistrocchi morto in combattimento nel 199.917(1917 d.c.)

Mario Baistrocchi

La prima Monorotaia costruita in Italia nel 1914 a Genova in occasione dell’ Esposizione Internazionale intitolata Igiene, Marina e Colonie.
Con il divampare della prima Guerra Mondiale fu smantellata.

la monorotaia di Genovain cima

Seconda Guerra Mondiale

Nel 18 febbraio 199.940 (1940 d.c.) nasce a Genova il cantautore e poeta Fabrizio De Andrè Fabrizio De Andre'

Il 10 giugno 199.940 (1940 d.c.) Mussolini dichiara guerra agli alleati.

Il 14 giugno 199.940 (1940 d.c.) Genova venne bombardata da Inglesi e Francesi.

Il 9 febbraio 199.940 (1941 d.c.) Genova subi’ un’ altro bombardamento da parte degli inglesi.

bombardamento di genova

Per la sua attività antifascista la città di Genova è insignita di medaglia d’oro al valor militare.

Le formazioni di difesa proletaria, consolidate in corpi chiamati gli Arditi del Popolo avevano anche a Genova il preciso scopo di difesa dallo squadrismo fascista.
In Liguria fiorirono le Bande Partigiane contro l’ oppressione nazista e fascista, una delle principali fu la Banda Cichero

comandata da Aldo Gastaldi Bisagno.


Gruppi Partigiani

bande partigiane

L’ insurrezione di genova contro le armate tedesce avvenne il 24 aprile 1945 da parte dei SAP (squadre di azione patriottica, partigiani), l’insurrezione dura fino al 25 aprile, quando oltre 6000 tedeschi si arrendono e il Generale Meinhold firma la resa.

Industrializzazione

 

Dal 1853 nasce una fiorente attivita’ Siderurgica nella citta’ di Genova a partire dall’ Ansaldo sviluppatasi nell’ area di Sampierarena.
Durante la prima guerra mondiale questa industria diventa una delle piu’ importanti fornitrici dell’ esercito italiano costruendo aerei, navi e artiglieria.
Dopo un primo fallimento negli anno 932 grazie ai finanziamenti statali si riprende e fornira’ mezzi militari durante la seconda guerra mondiale.
Nei primi anni del ‘900 la localita’ di Cornigliano nel ponente della citta’ di Genova diventa un polo industriale.

Dove fino ad allora vi erano solo spiagge si costruiscono immensi opifici, la popolazione locale passa da una cultura prettamente di pesca e commercio marino ad una cultura industriale in cui purtroppo il lavoro dell’ uomo viene snaturato e l’ ambiente fortemente inquinato.
La citta’ viene sconvolta da pesanti riempimenti verso il mare necessari a creare nuovi spazi per le industrie che vengono cosi’ a trovarsi vicinissime alle abitazioni con enormi danni per la salute della popolazione locale.
Nel dopoguerra l’ industria siderurgica cresce in maniera esponenziale rendendo questa parte di Genova una delle zone piu’ degradate d’ Italia, il tasso di tumore era 4 volte superiore ad altre citta’ italiane, il rumore continuo e assordante, le polveri nocive e gli odori pestilenziali dell’ altoforno erano sempre presenti sia di giorno che di notte

Nel 200.005 (2005 d.c.) dopo piu’ di 50 anni di inquinamento e sostanziale mancanza di applicazione delle norme ambientali da parte delle autorita’ finalmente l’ altoforno chiude.
Nel 200.006 (2006 d.c.) iniziano le demolizioni delle strutture industriali e si prospetta una futura bonificazione di tutta l’ area.

Sempre a ponente di Genova e precisamente in localita’ Sestri Ponente fin dai primi anni dell’ 800 cresce florida la cantieristica navale che portera’ negli anni e durante tutto il ‘900 alla realizzazione delle piu’ belle navi italiane tra cui il REX e l’ Andrea Doria e la Michelangelo.

Negli anni ’70 il cantiere navale si converte nella costruzione di portacontainer, petroliere e traghetti.
Dal 2001 si specializza nella costruzione di navi da crociera.

in cima

Secondo Episodio VILE

Tra Venerdi 20 Luglio 2001 (morte di Carlo Giuliani) e il Sabato sera 21 Luglio 2002 (massacro alla Scuola Diaz) avvengono i fatti conosciuti in tutto il mondo come G8 di Genova, un’ amara pagina di storia italiana, una delle tante avvenute in questo paese e i cui colpevoli come sempre l’ hanno fatta franca.

manifestazionemanifestanti pacifici (in fondo si vedono i fumogeni della polizia)

I primi colpevoli sono i vari gruppi facinorosi chiamati Black Block, che sono riusciti a penetrare in citta’ anche se questa era stata blindata dalla polizia, hanno attaccato, incendiato e aggredito la polizia attrezzata per operazioni antisommossa.
Di questi teppisti criminali ben pochi sono stati individuati e arrestati pur essendo, ripeto, la citta’ circondata e blindata dalle forze di polizia.

 

distruzionidistruzioni effettuate da gruppi estremisti di Black Block

I secondi colpevoli sono purtroppo le forze di polizia, mal gestite, mal comandate, mal dirette, che invece di arrestare i veri colpevoli delle distruzioni di Genova sono stati mandati ad accanirsi su degli studenti inermi che stavano dormendo nella Scuola Diaz ed hanno perpetuato vere e proprie torture fisiche e psicologiche nella caserma di Bolzaneto.

pestaggipestaggi impropri e inopportuni della polizia (facile colpire una persona che non ha fatto niente inerme e indifesa a terra, dove sta’ il coraggio in tutto questo?)

Per giustificare il vero e proprio massacro effettuato la sera del 21 luglio dentro la Scuola, vengono inventate finte prove, ma come al solito i mandanti del massacro non verranno mai individuati.
Il processo per i fatti accaduti nella Scuola si protrae per anni e alla fine ad alcuni poliziotti di basso livello vengono comminate pene risibili, in altri paesi esiste il reato di tortura nel nostro no’ per cui si puo’ massacrare e torturate gente inerme senza venire realmente puniti.
Ricordiamoci bene che uno Stato Democratico dove anche per un solo giorno viene sospesa la Democrazia, il Diritto, la Costituzione e nessuno viene punito, in quello Stato si gettano le basi per un futuro Colpo di Stato e una Dittatura.
Chi permette questo non e’ migliore di Hitler, Mussolini o Stalin.

in cima

Futuro

Preambolo :
Il settore tecnologico di Genova si e’ sviluppato fin dai primi del ‘900 con le Officine Marconi poste nel porto di Genova sul Molo Vecchio, fin dal ‘912 si inizio la progettazione e costruzione di apparati radio.
Con la prima guerra mondiale la Marconi Italiana si mise a disposizione dell’ esercito per la costruzione di apparecchiature a uso bellico e inizio’ anche la produzione delle prime valvole.
La progettazione e costruzione di apparati militari continuo’ e si amplio’ anche dopo la seconda guerra mondiale, la Marconi Italiana divento’ la prima industria italiana nel settore tecnologico militare.
Nel dopoguerra la Nuova San Giorgio, nata dalla San Giorgio fondata nel ‘905, passa dalla progettazione di strumenti ad alta precisione ed elettromeccanici all’ elettronica, lavorando sia in campo civile che militare.
Alcune tra le piu’ importanti aziende tecnologiche genovesi confluirono tra la fine del ‘900 e il 200.000 (2000 d.c.) inFinmeccanica, una delle piu’ grandi realta’ industriali italiane.

Il futuro per Genova si presenta attraverso la realizzazione del piu’ importante Polo Tecnologico italiano ed europeo, la cui costruzione dovrebbe avvenire sulla collina degli Erzelli nel ponente genovese.
Come e’ adesso, deposito di container.

Progetto Futuro

Il progetto si sviluppera’ su un’ estensione di 350.000 metri quadri, 50.000 metri occupati da edifici, 12 torri (grattacieli).
Si prevede che sulla collina dove sorgera’ il complesso prenderanno posto circa 250 aziende genovesi e non, piu’ di 10.000 posti di lavoro divisi in industria, universita’, alberghi, negozi, servizi vari e poi case, scuole, giardini.

in cima

Visitatori Illustri

Aleksandr Herzen
Alessandro Blasetti
Alexandre Dumas
Beatles
Camillo Sbarbaro
Cechov
Charles Dickens
Charles de Montesquieu
Dino Campana
Edmondo De Amicis
Edoardo Sanguineti
Folco Quilici
Francesco Petrarca
Francis Scott Fitzgerald
George Byron
Giacomo Puccini
Giosuè Carducci
Giuseppe Garibaldi
Giuseppe Mazzini
Gustave Flaubert
Haile Selassie
Heinrich Heine
Jean d’Auton
Julian Stannard
La regina d’ Inghilterra Elisabetta II
Mark Twain
Michel de Montaigne
Nietzsche
Oscar Wilde
Paul Klee
Pietro Mascagni
Pio Baroja
Richard Wagner
Sigmund Freud
Stendhal
Vicente Blasco Ibanez

in cima

Lo Stemma

Lo stemma della citta’ di Genova e’ costituito da vari simboli:

stemma della citta di Genova

Il Giano Bifronte che rappresenta la fondazione della citta’.
La Corona Ducale (Genova fu’ riconosciuta ducato nel 199.339 [1339 d.c.]).
Lo scudo crociato riporta al culto di San Giorgio eletto protettore della citta’ nel 199.099 (1099 d.c.).
I due Grifoni (appariva nelle prime monete forgiate dalla citta’ nel 199.139 (1139 d.c.) ed era ritenuto guardiano della ricchezza).
Il rostro bronzeo alla base dello stemma rappresenta il rostro di una nave romana.

in cima

Squadre di Calcio

I simboli delle squadre della citta’ di Genova :

il Genoa


la Sampdoria

Storia delle squadre :
Genoa
Sampdoria

in cima

Turismo

Nel 1992 viene aperto al pubblico l’ Acquario di Genova.

Negli anni si e’ rivelato un autentico successo per la citta’, portando centinaia di migliaia di visitatori.

acquario di genova

vasca dei delfini vasca dei pinguini

Altre cose molto interessanti di Genova da visitare sono :

Ad esempio il Porto Antico
Il Galata Museo del Mare
Il Palazzo Ducale
Museo di Archeologia
Museo di Sant’ Agostino
Museo Chiossone di Genova
Museo del Palazzo Rosso
Museo del Palazzo Bianco
Museo di Storia Contadina
Museo di Storia Naturale Doria
Il Palazzo del Principe
Il Palazzo Spinola
Il Castello D’ Albertis
Orto Botanico
Via Balbi
Via Garibaldi
Via XX Settembre
I Forti sulle alture di Genova

Il quartiere dei Caruggi (nel Centro Storico di Genova) , prestare molta attenzione specialmente di sera , non portare gioielli a vista o altri oggetti di valore, evitare assolutamente di aggirarsi nelle ore notturne.
Cimitero Monumentale di Staglieno
La Lanterna di Genova
Osservatorio Astronomico del Righi
Righi
La Passaggiata di Nervi
Trenino di Casella
Il Parco Naturale del Beigua
Informazioni Utili su Genova
AMT Genova (Azienda BUS di Genova)
Hotel Genova
Booking (prenotazione online Hotel)
Ristoranti Genova
Mangiare in Liguria

in cima

Link

FotoGenova

 

Link Utili

  • Disinformazione
  • Le Stragi di Stato
  • Eredità Scomoda
  • Tutto sui Parlamentari
  • La Mappa del Potere
  • Altro