Acqua

Acqua Minerale o Naturale?

 

 

Per meglio dire in bottiglia o dal rubinetto?

1) Parametri consentiti per Legge
2) Quanto costa produrre una bottiglia di acqua minerale?
3) Rimedi molto economici e non

4) Riduttori e regolatori di flusso
5) Link interessanti

 

Parametri consentiti per Legge

SOSTANZE

RUBINETTO

IN BOTTIGLIA

CONSIDERAZIONI
Arsenico

10 um/l

senza obbligo di dichiararlo in etichetta

tossico, in bottiglia limite fino a 50 um/l
Bario

assente

senza obbligo di dichiararlo in etichetta

tossico, in bottiglia limite fino a 1mg/l
Boro

1 mg/l

senza obbligo di dichiararlo in etichetta

tossico, in bottiglia limite fino a 5mg/l
Cadmio

5 um/l

senza obbligo di dichiararlo in etichetta

tossico, in bottiglia limite fino a 3um/l
Cianuri

50 um/l

senza obbligo di dichiararlo in etichetta

tossico, in bottiglia limite fino a 10um/l
Cromo

50 um/l

senza obbligo di dichiararlo in etichetta

cancerogeno, in bottiglia limite fino a 50um/l
Fluoro

1,5 mg/l

nessun limite

puo’ provocare una grave malattia la fluorosi
Idrocarburi

10 um/l

senza obbligo di dichiararli in etichetta

tossici
Manganese

50 um/l

>2000 um/l

tossico
Nichel

20 um/l

non considerato

tossico
Nitrati

50 mg/l

10 a 45 mg/l

se si trasformano in nitriti diventano tossici
Nitriti

0,5 mg/l

0,02 mg/l

tossico
Piombo

10 um/l

10 um/l

tossico
Selenio

10 um/l

10 um/l

tossico (non e’ quello degli integratori minerali)
Tensioattivi

200 um/l

0 um/l

valore difficile da rilevare, sono tossici

 

 

Come si vede dalla tabella, in molti casi le acque minerali in bottiglia hanno valori consentiti per legge piu’ alti delle acque che escono dai nostri rubinetti di casa.
E per legge non hanno, in molti casi, obbligo di inserire i valori in etichetta e in piu’ i controlli a cui vanno soggette queste aziende (scusate il gioco di parole) sono tutti da controllare.
Invece i controlli effettuati negli acquedotti sono sistematici, periodici e molto accurati, sempre a meno di inciuci e corruzioni.

Quanto costa una bottiglia di acqua minerale?

1 bottiglia (1,5 litri):
vengono usati quasi 6 litri di acqua per produrre la plastica della bottiglia, piu’ il petrolio per fornire l’ energia necessaria.
per produrre tutta l’ acqua minerale che si consuma in un anno servono:

154 miliardi di litri di acqua minerale all’ anno

600 miliardi di litri di acqua
81 milioni di litri di petrolio

154 miliardi di litri di acqua minerale all’ anno

Se tutti quelli che comprano acqua minerale dessero gli stessi soldi per la beneficenza si potrebbero sfamare e curare tutte le persone del pianeta.
Da un indagine effettuata in Italia, 8 italiani su dieci non sono riusciti a riconoscere la differenza assaggiando acqua del rubinetto o acqua minerale.
Nel mondo al giorno d’ oggi sono circa 1.400.000.000 le persone che non hanno accesso all’acqua potabile, cioe’ circa un quarto di tutta la popolazione mondiale, e nessuno fa niente.

Rimedi molto economici e non

 

 

SOSTANZA

FILTRI A MATERIA INERTE

FILTRI A CARBONE ATTIVO

DISTILLAZIONE

ADDOLCIMENTO

OSMOSI INVERSA

ALCALINITA’ rimossa rimossa rimossa
ARSENICO rimosso rimosso rimosso
BATTERI FECALI parzialmente rimossi rimossi
CADMIO rimosso rimosso rimosso
CALCIO rimosso rimosso parzialmente
CLORO rimosso parzialmente rimosso
CLORURI rimossi rimossi rimossi
LEGGERI CONTAMINANTI RADIOATTIVI rimossi rimossi rimossi
DIOSSINA parzialmente rimossa
FANGHI rimossi parzialmente rimossi rimossi
FOSFATI rimossi rimossi rimossi
FLUORURI rimossi rimossi rimossi
GUSTO E ODORE SGRADEVOLI rimossi rimossi rimossi
INSETTICIDI rimossi rimossi rimossi
MAGNESIO rimosso rimosso parzialmente
PIOMBO rimosso rimosso rimosso
POTASSIO rimosso rimosso parzialmente
SODIO rimosso rimosso rimosso
SOLFATI rimossi rimossi rimossi
SOSTANZE ORGANICHE rimosse parzialmente rimosse
TRIHALOMETANO TRICLOROETILENE rimosso parzialmente rimosso
ALCUNI VIRUS rimossi rimossi

 

Se la vostra acqua potabile che esce dal rubinetto, non ha cattivi sapori, cattivi odori,
residui sabbiosi o ferrosi, non presenta impurita’ alcuna, nel vostro comune non ci sono mai stati casi anomali attribuiti al depuratore, allora bevetela tranquillamente senza farvi nessun problema.

Se invece la vostra acqua potabile presenta qualche problemino allora potete usare
tranquillamente diversi tipi di filtri esistenti sul mercato.

Mediamente una bottiglia di acqua minerale si aggira sui 0,5 euro, una famiglia media spende piu’ di 10 euro a settimana in acqua minerale, per cui annualmente siamo intorno ai 480 euro(una bella cifra).
Oltre alla spesa dobbiamo pensare all’ inquinamento prodotto dalla bottiglia di plastica, all’ inquinamento prodotto dai Tir per portarla al Supermercato e alla nostra fatica nel trasportarla fino a casa.

Nei casi in cui il problema sia solo quello del sapore (cloro), il filtro meno caro in assoluto e’ sicuramente quello ai carboni attivi da applicare al rubinetto (elimina anche residui di benzene, insetticidi, sostanze organiche e altri inquinanti).

filtro da collegare al rubinetto dell' acqua

Questo filtro deve essere dotato di apposito dispositivo per neutralizzare i batteri (in argento come nel caso della foto sopra o con raggi ultravioletti).
La parte da collegare al rubinetto costa mediamente meno di 30 euro e i singoli filtri che durano dai 2 ai 3 mesi costano dai 6 ai 9 euro.
La spesa si aggirera’ dai 54 euro agli 84 euro nel primo anno e poi solo il costo dei filtri (dai 24 ai 54 euro) per gli anni successivi.
Veramente un’ inezia, e avrete dell’ acqua piu’ buona di quella in bottiglia.

Esistono anche filtri al carbone e membrana ad osmosi con lampada ultravioletti del costo minimo di circa 90 euro, il filtro in questi casi va’ cambiato ogni 6 mesi e costa sui 30 euro.

filtro a carbone con lampada ultravioletti

In questo caso il filtro deve essere installato sotto al lavello.
Di solito questi sistemi vengono forniti di appositi tubi e di un rubinetto da collegare sopra al lavello (da dove esce l’ acqua filtrata), per la lampada ultravioletta e’ necessario il collegamento alla rete elettrica. Un tubo e’ quello di ingresso dell’ acqua non ancora filtrata, il tubo all’ uscita della lampada uv andra’ collegato al rubinetto da dove uscira’ l’ acqua filtrata, mentre il tubo di uscita dal filtro a carbone va’ collegato allo scarico delle acque del lavandino.

Se i problemi della vostra acqua potabile sono piu’ seri, tipo acqua torbida, gusto cattivo non solo di cloro, residui sabbiosi o altro allora dovete sicuramente ricorrere ad un filtro ad osmosi inversa.
La parola Osmosi deriva dal greco Osmós (impulso), si riferisce al passaggio di un liquido, da una soluzione più diluita a un’ altra più concentrata, attraverso una membrana piu’ o meno sottile che separa le due soluzioni.

osmosi

La osmosi inversa si ha quando un liquido sottoposto a pressione passa attraverso una membrana per cui da una concentrazione piu’ alta ad una piu’ bassa, cioe’ con meno molecole inquinanti.
Come si nota dalla tabella sopra riportata, i filtri a osmosi inversa eliminano la maggior parte degli inquinanti

Di questi filtri ne esistoni decine di tipi da quelli a 2 a 3 a 4 a 5 cartucce con lampada uv, con o senza cartuccia per rendere l’ acqua frizzante, certi con possibilita’ di raffreddare anche l’ acqua.

Il costo di questi impianti e’ molto variabile vanno dai circa 200 euro comprese le cartucce ad anche 2000 euro (con raffreddamento, acqua frizzante e filtraggio particolare).

Se non vivete in un acquitrino e vi accontentate dell’ acqua a temperatura ambiente un sistema da 200 euro con lampada uv per uccidere i microbi e’ piu’ che sufficente, le cartucce in questo caso durano dai 6 mesi ad un anno e costano all’ incirca 30 euro l’ una, la capsula per fare l’ acqua frizzante costa circa 7 euro per 35 litri di acqua.

Il primo riguarda un tipo a 3 stadi, cioe’ un prefiltro a sedimenti, un filtro a carbone con una membrana di osmosi e una lampada ad ultravioletti. (il costo minimo del dispositivo si aggira sui 100 euro, il ricambio dei filtri costa mediamente 30 euro ogni 6 mesi)

2 filtri + lampada uv

Il secondo riguarda un tipo a 4 stadi, cioe’ un prefiltro a sedimenti, un filtro a carbone, due membrane di osmosi e una lampada ad ultravioletti. (il costo minimo del dispositivo si aggira sui 200 euro, il ricambio dei filtri costa mediamente 100 euro ogni 6 mesi)

3 filtri + lampada uv

Il terzo riguarda un tipo a 5 stadi, cioe’ un prefiltro a sedimenti, un filtro a carbone, una membrana osmotica, un filtro a carbone e una lampada ad ultravioletti. (il costo minimo del dispositivo si aggira sui 300 euro, il ricambio dei filtri costa mediamente 80 euro ogni 6 mesi piu’ 150 euro ogni anno)

4 filtri + lampada uv

Il quarto riguarda un tipo a 6 stadi, cioe’ un prefiltro a sedimenti, un filtro a carbone, un filtro al carbone, un filtro ad osmosi con membrana, un filtro al carbone e un lampada ad ultravioletti. (il costo minimo del dispositivo si aggira sui 350 euro, il ricambio dei filtri costa mediamente 100 euro ogni 6 mesi piu’ 150 euro ogni anno

5 filtri + lampada uv

Questi sistemi possono essere dotati anche di una tanica di stoccaggio per contenere l’ acqua filtrata da utilizzare, ed anche di una pompa booster per fornire pressione se necessario. Oltre a questo puo essere inserito anche uno stadio di gasatura per ottenere l’ acqua frizzante (7 euro ogni 35 litri di acqua).

Anche in questo caso i filtri vanno collocati sotto al lavello. Di solito questi sistemi vengono forniti di appositi tubi e di un rubinetto da collegare sopra al lavello (da dove esce l’ acqua filtrata).

I prezzi indicati sopra sono solo indicativi dato che da marca a marca ci sono delle variazioni enormi, per cui un filtro puo’ costare dai 15 ai 70 euro e piu’ in base alle caratteristiche e alla durata, le membrana di osmosi possono anche costare piu’ di 200 euro per cui regolatevi in base alle vostre possibilita’.

Se invece disponete di soldi da buttar via, potete prendervi il massimo con acqua a temperatura ambiente, regolazione della temperatura piu’ o meno fresca, acqua frizzante, apposito mobile con distributore di acqua, e tutti gli accessori che vi occorrono, con un tecnico che verra’ a cambiarvi i filtri ogni anno e a fare manutenzione senza che voi alziate un dito ovviamente sborsando svariate centinaia di euro l’ anno.

Comunque avrete fatto qualcosa per l’ ambiente e per voi stessi.

Riduttori e regolatori di flusso

In commercio esistono riduttori e regolatori di flusso per rubinetti e per docce, i quali consentono di risparmiare decine di litri di acqua sia fredda che calda.

riduttori regolatori di flusso

Il riduttore va’ inserito al posto del normale frangigetto presente nei rubinetti (alcuni di vecchio tipo non ne hanno alcuno, in questo caso informatevi se si puo’ adattare).
Il riduttore-regolatore svolge un’ importante funzione, cioe’ quella di miscelare le molecole di acqua con quelle di aria rendendo il flusso piu’ corposo e voluminoso, in questo modo con meno quantita’ di acqua si ottiene lo stesso risultato.
Il flusso uscente di acqua essendo frantumato produce meno schizzi, per cui rende piu’ facile pulire qualsiasi oggetto posto al di sotto.

Senza riduttoreacqua da miscelare Con il riduttoreacqua miscelata

Il riduttore-regolatore agisce come vero e proprio regolatore di flusso, aumentando l’ apertura del rubinetto al massimo esso regola sempre la portata massima di 6 litri al minuto, con un forte risparmio

Per chi ha uno scaldabagno per l’ acqua calda o anche per chi vive in un condominio con impianto di acqua calda centralizzata e’ evidente che meno acqua si usa e piu’ si risparmia (alla fine dell’ anno parliamo di centinaia di euro). Specialmente se ci sono bambini, che possono non essere coscienti dello spreco, i rubinetti protrebbero rimanere aperti alla massima portata per lungo tempo, l’ utilizzo di riduttori-regolatori anche in questo caso porta evidenti vantaggi.
Si installano facilmente, svitando il frangigetto esistente e avvitandoci il riduttore, poi ogni 4-6 mesi conviene svitarlo e ripulire le eventuali impurita’ se nella vostra zona esistono(tipo sabbia) che si sono accumalate.
Utilizzateli in tutti i rubinetti della casa e anche nella doccia, alla fine dell’ anno calcolerete il grande risparmio.

Link interessanti

Acqua Bene Comune
Aquasan (produttore filtri al carbone per rubinetto di casa) (utilizzato personalmente ottimo)
Commercio Etico (tanti prodotti utili e solidali, riduttori di flusso ecc.)
Contratto Acqua
Culligan (produttore filtri a osmosi inversa)
Ennebi Service (vendita filtri al carbone per rubinetto di casa) (utilizzato personalmente ottimo)
Filtri Acqua (produttore e venditore filtri a osmosi inversa)
Idroponica (produttore e venditore filtri a osmosi inversa)
Mapu (produttore e venditore filtri a osmosi inversa)
Osmo System (produttore e venditore filtri a osmosi inversa)
Osmotec (produttore e venditore filtri a osmosi inversa)

Link Utili

  • Disinformazione
  • Le Stragi di Stato
  • Eredità Scomoda
  • Tutto sui Parlamentari
  • La Mappa del Potere
  • Altro